La risorsa online sul turismo lento e borghi italiani
Accedi alla Community

Montemerano


Circondato dalla campagna maremmana, il grazioso borgo di Montemerano è protetto da ben tre cinte murarie, mantenendo intatto l'aspetto medievale con la splendida chiesa, la rocca, le stradine pavimentate e la caratteristica piazzetta del castello circondata dagli edifici in pietra.
  • Agibile ai disabili
  • Area sosta camper
  • Borghi più belli d'Italia
Montemerano  |
Montemerano
Montemerano  | tabomago/flickr
Montemerano
tabomago/flickr
Abitazioni di Montemerano  | Luciano Rotellini/flickr
Abitazioni di Montemerano
Luciano Rotellini/flickr
Montemerano  | Luciano Rotellini/flickr
Montemerano
Luciano Rotellini/flickr
Chiesa di San Giorgio, Montemerano  | ganimede1984/flick
Chiesa di San Giorgio, Montemerano
ganimede1984/flick
Montemerano  | Pro Loco Montemerano e Marco David
Montemerano
Pro Loco Montemerano e Marco David
Montemerano  | Pro Loco Montemerano e Marco David
Montemerano
Pro Loco Montemerano e Marco David
Montemerano  | Pro Loco Montemerano e Marco David
Montemerano
Pro Loco Montemerano e Marco David
Uno sguardo a Montemerano
Uno sguardo a Montemerano

Sul borgo

Nascondendosi tra le dolci colline della Maremma Toscana, il grazioso borgo di Montemerano offre un'affascinante prospettiva sul passato. Questa antica città medievale, con il suo labirinto di strade lastricate, gli antichi palazzi e l'inconfondibile aroma della storia, si è guadagnata un posto nell'elenco dei "Borghi più Belli d’Italia".

I segni del passato

Montemerano nasce in epoca medievale come possedimento della famiglia Aldobrandeschi, mantenendo ancora oggi l'aspetto originale. Situato su una collina tra Saturnia e Manciano, è protetto da ben tre cinte murarie, e circondato dalla verde campagna maremmana. Le stradine pavimentate e la caratteristica Piazza del Castello, circondata da edifici in pietra, sono testimonianza della sua lunga e affascinante storia.

Piazza del Castello è l'angolo più conosciuto di Montemerano. Circondata da maestosi palazzi storici, la piazza sembra quasi un miraggio del tempo che si ferma. È lo spazio centrale del borgo, dove gli edifici storici e l'arco che conduce ad un ripido sentiero creano un'atmosfera di altri tempi.

In uno dei palazzi storici del paese, un tempo sede dell'asilo, si trova una straordinaria Biblioteca di Storia dell'Arte. È un rifugio per gli amanti dell'arte, che vi si possono perdere tra quasi diecimila volumi tematici. Un tesoro inesplorato che aggiunge un ulteriore elemento di fascino a questo borgo.

La Chiesa di San Giorgio: un punto di riferimento artistico

Riuscireste a immaginare un borgo medievale senza una chiesa maestosa? Certamente no. Ecco quindi, nel cuore del borgo, la Chiesa di San Giorgio. Questa meravigliosa chiesa, dedicata al santo patrono del paese, è famosa per gli affreschi e le sue opere d'arte. Al suo interno, cattura l'attenzione la celebre “Madonna della Gattaiola”. Quest'opera, realizzata da un artista di scuola del Sassetta intorno al 1450, presenta un foro in basso dovuto a una curiosa leggenda.

Che siate appassionati di storia, di arte, di cultura o di enogastronomia, Montemerano ha molto da offrirvi. Immergetevi nella bellezza di questo borgo medievale, con i suoi angoli caratteristici, l'atmosfera incantata e la vista che spazia dalle campagne alle colline maremmane ricche di vigneti ed uliveti. Non c'è dubbio: il vostro viaggio in Maremma Toscana non sarà completo senza una tappa a Montemerano.

Borgo di Montemerano
Comune di Manciano
Provincia di Grosseto
Regione Toscana

Abitanti: 487 montemeranesi
 
Altitudine centro: 444 m s.l.m.

il Comune fa parte di:
I Borghi più belli d'Italia
Unione Montani Colline del Fiora
Strada del Vino e dei Sapori Colli di Maremma

Aree naturali protette:
Oasi di Vulci
Riserva Naturale Montauto

Il Comune
Piazza Magenta 1 - Tel. +39 0564 62531

= distanze in linea d'aria

IN AUTO

  • Da Nord: Dall'autostrada A1 uscire a Firenze Certosa, prendere la superstrada Firenze - Siena in direzione Grosseto, imboccare la superstrada SS 1 Aurelia in direzione Roma, ad Albinia proseguire sulla SS 74 fino a Manciano.
  • Da Sud: A Roma prendere l'autostrada A12 in direzione di Civitavecchia, imboccare la superstrada SS 1 Aurelia in direzione di Grosseto, immettersi nella SP 67 in direzione di Manciano.

IN TRENO

  • Stazione ferroviaria di Albinia

IN AEREO

  • Aeroporto di Roma Fiumicino 
  • Aeroporto di Pisa 
  • Aeroporto di Firenze

Borgo medievale in terra etrusca, Montemerano conserva fin dalla sua caratteristica pianta a cuore l’impronta di luogo umano per eccellenza, dove i contatti sono spontanei e immediati. Il centro storico è ancora oggi stretto fra tre cinte di mura, al sommo di un colle-giardino abitato da ulivi e cipressi. Il borgo è piccolo - non più di seicento abitanti, compresi quelli nelle poche case del dopoguerra che lo circondano e nei poderi circostanti - ma merita che si prenda del tempo per conoscerlo. A partire dalla piazza del Castello, scenografia incantata fatta di luce e pietra, gioiello di architettura spontanea, sequenza ininterrotta di edifici in pietra a vista con loggette ad archi, terrazze e finestre fiorite, tetti a livelli diversi che creano un gioco di linee e volumi di naturale, estrema eleganza. Sulla destra della piazza, che sembra una cartolina illustrata o un set cinematografico e che, al contrario, è tutta autentica, si distende “il Palazzo”, nobile edificio sormontato dalla torre quadrangolare del cassero senese. Il borgo è abitato, non è un museo: negli ultimi trent’anni è stato tutto restaurato, ma non è stato “tirato a lucido” secondo il gusto anche troppo diffuso – e spesso indotto – del “buon tempo antico”, come da copione pubblicitario per marmellate e merendine. La gente ci vive e ci vive bene, montemeranesi di nascita e “forestieri” che hanno scelto di restare qui: di giorno si lavora e la sera ci si ritrova per l’aperitivo o per la cena, tra una chiacchiera e un bicchiere di Morellino, un piatto di tortelli al ragù di cinghiale e un saporito ciaffagnone con pecorino e miele (per la ricetta rivolgersi alle signore del paese).

Scopri gli altri borghi sulla guida Toscana - Borghi Da Amare

Cosa sarebbe un viaggio in Toscana senza un assaggio della sua deliziosa cucina? Montemerano offre agli ospiti un'infinita varietà di ristoranti ed enoteche. Da non perdere è l’assaggio della Trippa Montemeranese, una ricetta tradizionale del borgo. Questo piatto si contraddistingue perché la trippa viene insaporita con noce moscata, mais, cannella, chiodi di garofano e timo fresco, e viene servita in bianco con fagioli zolfini, o al pomodoro.

  • Mercato settimanale di Manciano: ogni martedì, in Piazza della Chiesa
                                                                      ogni martedi, in Piazza Garibaldi
                                                                      ogni martedi, in Trav. Via della Chiesa
                                                                      ogni martedi, in Via B. di Giovanni
                                                                      ogni martedi, in Via della Torre
                                                                      ogni venerdi, in Piazza della Chiesa
                                                                      ogni venerdi, in Piazza Garibaldi
                                                                      ogni venerdi, in Via B. di Giovanni
                                                                      ogni venerdi, in Via della Torre
                                                                      ogni sabato, in Via gramsci;

Dormire, mangiare, comprare...

= distanze in linea d'aria
= distanze in linea d'aria
= distanze in linea d'aria
= distanze in linea d'aria

Montemerano è sul numero 2 della nostra rivista digitale e-borghi travel.
Sfogliala ora gratis!

Eventi

venerdì
25
aprile, 2025

San Giorgio

Le nostre notizie su Montemerano

È stata realizzata da Toscana Promozione Turistica una guida gratuita, in italiano e inglese, che tratta di 51 borghi toscani certificati tra i Borghi Più Belli d'Italia, Paesi Bandiera Arancione, Gioielli d'Italia del Mibact e Patrimonio dell'Umanità - Unesco. I testi, a cura di Claudio Bacillieri, accompagnano il lettore lungo un suggestivo viaggio di 68 pagine attr...
Continua
cos'altro vuoi scoprire?
e-borghi 2019-2024 Tutti i diritti riservati • 3S Comunicazione - P. IVA 08058230965
Via Achille Grandi 46, 20017, Rho (Milano) | 02 92893360